Vai al contenuto
Home » News » L’eredità di Giovanni Sozi

L’eredità di Giovanni Sozi

Lo storico del Municipio, lo scrittore, l’insegnante, il poeta, l’animatore della comunità; e il difensore di piazza Sempione.

Giovanni Sozi ci ha lasciati il 16 novembre 2011. Il suo ricordo è però ancora vivo, perché è stato una figura di spicco del nostro territorio.

Nato ad Affile, laureato in Lettere moderne, ha dedicato la sua vita all’insegnamento nelle scuole pubbliche.

Monte Sacro e Fidene gli devono moltissimo innanzitutto per la sua attività di storico, autore di testi fondamentali grazie ai quali è stato possibile ricostruire le vicende dei luoghi e recuperarne il rilievo e l’identità (un impegno per il quale ha ottenuto molteplici riconoscimenti: dal Comune di Roma, dal IV Municipio, dal Centro Archeologico DLF di Roma; sino al prestigioso Premio Speciale “Ponte Nomentano”, conferitogli nel 2007 dalla Casa delle Culture Oltre Aniene).

Per non disperdere questo prezioso e insostituibile lavoro, il nostro comitato ha deciso di promuovere la pubblicazione di una raccolta dei suoi scritti dedicati a Città Giardino.

Da ricordare anche l’attività di pubblicista: ha collaborato a lungo con lo storico mensile La Quarta (che nel decennale della morte gli ha dedicato un bel ricordo) ed è stato direttore editoriale del periodico l’Eco della Quarta: in effetti l’attuale Municipio “Roma III” si chiamava fino al 2013 “Roma IV” e, ancor prima, Quarta Circoscrizione.

Giovanni Sozi è stato animatore della vita sociale e culturale del quartiere. Relatore di convegni e conferenze. Artefice di interventi formativi e visite guidate a favore di numerose scolaresche, di molteplici associazioni locali e di varie istituzioni pubbliche e private. Attivissimo nel collaborare all’organizzazione delle feste patronali della parrocchia dei Ss. Angeli Custodi. Promotore di importanti iniziative storico-culturali, come la grandiosa rievocazione in costume dell’apologo di Menenio Agrippa, che a cavallo degli anni Duemila attraversava le vie del quartiere.

Il nostro comitato tiene in particolare a ricordare il suo impegno civile, in difesa dei beni architettonici e dell’identità culturale del quartiere.
Fu animatore della “Associazione piazza Sempione”, che nel 2000 si impegnò a contrastare uno scellerato “PUP” – acronimo da Piano Urbano Parcheggi – che doveva essere realizzato nella piazza. Qualcuno se ne ricorda? Non si trattava, si badi bene, di parcheggi pubblici (quelli servirebbero), ma di box privati sotterranei, che avrebbero sottratto superficie pubblica e deturpato la piazza (con rampe, griglie di areazione, ingressi pedonali, ecc.) per garantire il profitto di pochi (le società che dovevano realizzarli). Insomma: il vizietto di vandalizzare il patrimonio culturale per soddisfare interessi privati non è una novità…
Di fronte al recente, nuovo assalto alla storica piazza Sempione, avremmo senz’altro visto Giovanni in prima fila, a difendere il bene pubblico e la vivibilità del quartiere cui aveva dedicato i suoi studi e il suo impegno.

Giovanni Sozi è stato infine poeta e drammaturgo. E tra i suoi versi vogliamo riprendere proprio la poesia “Piazza Sempione”, che la moglie Maria considera particolarmente significativa della sua passione per il territorio in cui è vissuto:

Incredibilmente profetici i versi dedicati al politico di turno: “piccolo uomo (…) violatore del lecito”, che si propone di “trapassare il petto” della piazza; una piazza “innocente vittima di futuribili attese e di più incoscienti pretese”…

Scegliendo il nome del nostro comitato, “Salviamo piazza Sempione”, abbiamo intestato il nostro impegno per la difesa del quartiere alla difesa del suo luogo simbolo; raccogliendo così, ci sembra, la testimonianza di Sozi.

Il prossimo 26 maggio, presentando la raccolta di scritti su Monte Sacro, vorremo ricordare anche la figura del suo autore.

La bibliografia delle opere pubblicate da Giovanni Sozi:

  1. Fidene, da città etrusca a quartiere di Roma, nel 1986;
  2. Fidenae, tra storia ed archeologia, nel 1990;
  3. La parrocchia di S. Felicita Martire in Fidene, nel 1992;
  4. La parrocchia di S. Felicita Martire in Affile, nel 1993;
  5. Montesacro antico e nuovo, nel 1993;
  6. Montesacro in fotografia (grande album fotografico), nel 1995;
  7. 15 secoli fa, Affile tra storia e mistero, nel 1999;
  8. Gli spettacoli di massa a Roma alla fine dell’Impero Romano d’Occidente e durante i regni romano-barbarici, nel novembre 2000;
  9. Aspri sentieri (poesie), nel 2000;
  10. Vita di S. Francesco Caracciolo (a cura di), nel 2001;
  11. Profumo di Gigli (commedia), nel 2001;
  12. Affile, attraverso la sua trimillenaria storia, nel 2002;
  13. Il Municipio Montesacro nel tempo, nel 2003;
  14. L’incertezza dei giorni (poesie), nel 2004;
  15. La mia adesione a Cristo, nel 2004;
  16. Vent’anni per l’Africa, nel 2005;
  17. Gente di Montesacro, nel 2005;
  18. Giulio Cesare Graziani, il più temerario degli aerosiluratori del Gruppo Buscaglia, nel 2006:
  19. Storie di briganti, nel 2007;
  20. Fidenae antica e nuova, nel 2007.
  21. Un quartiere di Roma, Montesacro,1907-2007 (album fotografico), nel 2007
  22. Con il Municipio Montesacro nel cuore, nel 2008
  23. Don Salvatore (Marino) Marsili, nel 2009
  24. Le Voci del Silenzio (poesie), nel 2010
  25. La secessione della plebe romana sul Monte Sacro, nel 2010
  26. Il culto dell’angelo custode a Roma, pubblicato postumo nel 2012
  27. Montesacro, un quartiere con l’anima. Storie e luoghi di Città Giardino (antologia di scritti), nel 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *